"Te iubeste mama!"/"Mamma ti vuole bene!"

Proiectul “Te iubeste mama!” menit sa faciliteze comunicarea audio-vizuala gratuita online intre copiii ramasi in Romania si parintii acestora, care sunt la munca in Italia. Scopul principal este acela de a preveni si diminua numarul de cazuri sociale in randul copiilor ramasi acasa si sustinerea rolului parental la distanta./Comunicazione audio-visiva a distanza; uno strumento di sostegno alla genitorialità transnazionale: si rivolge alle mamme e ai papà che hanno i figli e la famiglia in un altro Paese, accompagnandoli nel difficile compito di conciliare la vita lavorativa in Italia con le esigenze della famiglia lontana.

La madre molto amata (Mult iubita mama) – Nicoleta Nicolau

Multumiri Nicoleta Nicolau pentru aceasta minunata poezie dedicata Proiectului “Te iubeste mama!”
Nicoleta Nicolau

Sono passati giorni, mesi, poi gli anni
Da quando, con lacrime agli occhi mia madre
Mi disse che sarebbe andata a lavorar lontano
Sperando di potermi offrire vita dignitosa e farmi studiare.

Rimasi sola e mi sentì tradita, abbandonata,
Perché lei che mi diede vita, la madre molto amata
Scomparve all’improvviso dietro la porta bianca
Lasciandomi ricordo non un sorriso caldo bensì,
un viso di lacrime bagnato.

La mia fiabesca infanzia finì proprio quel giorno
Perché senza di lei la mamma, la casa era vuota
Il dolce era diventato amaro, il cibo insapore
E tutto ciò che mi piaceva prima, adesso non aveva più colore.

Il sole del mattino non era più lo stesso
Il fiore nel giardino di un bel colore rosso
Che il mio naso amava odorare molto spesso
È diventato grigio e privo di ogni odore o senso.

Pian piano il senso d’abbandono è diventato altro
Perché pensando bene, la madre molto amata
Se n’era andata via per farmi stare meglio
Così, il sentimento COLPA s’impadronì veloce del mio cuore.

Non mi andava più di ridere o di scherzare
A scuola ho smesso persino d’ascoltare, studiare
Già, nella mia vita stracolma di tristezza e sofferenza
Non c’era spazio per profumi, colori o spensieratezza
Perché mancava il respiro, il battito del cuore, il sole…
Insomma, mancava lei, la madre molto amata.
Nicoleta Nicolau
Calascibetta, 30 luglio 2013

Mult iubita mama

Au trecut zilele, lunile iar mai apoi si anii
De când cu ochii lăcrimând iubita mamă
Mi-a spus că s-ar fi dus la muncă foarte departe
Sperând să-mi poată oferi o viaţă demnă, bunăstare.

Am rămas singură şi m-am simţit trădată, abandonată,
Pentru că ea, mama mult iubită, cea care mi-a dat viaţă
Ieşind pe uşa albă a dispărut pe neaşteptate, dintr-o dată
Lăsându-mi amintire nu un surâs cald, ci o faţă de lacrime udată.

In ziua aceea urâtă copilaria mea de basm s-a terminat
Pentru că fără de ea, mama, casa era goală goală,
Mâncarea era fără gust iar dulcele se transformase în amar
Iar tot ce îmi placea înainte, acum nu mai avea culoare.

De dimineaţă soarele era cu totul altul, întunecos,
Iar floarea din grădina de culoarea roşu intens
Pe care nasul meu cu drag o mirosea destul de des
A devenit de-un gri închis, fără miros sau sens.

Treptat, abandonarea s-a transformat în altceva
Căci reflectând profund, cu durere am observat
Că pentru bunastarea mea, mama mult iubită s-a sacrificat
Şi astfel sentimentul VINĂ a umplut simţurile şi inima mea.

N-am mai putut să râd sau să glumesc nici o secundă
La scoală am încetat să ascult, să scriu, să studiez
Da, în viaţa mea plină de lacrimi, tristeţe, suferinţa
Nu mai era loc pentru parfumuri, culori, o vorbă bună
Caci îmi era dor de ea, de mama mult iubită
Pentru că ea e aerul, bătaia inimii şi soarele ce mă sărută.
Nicoleta Nicolau
Calascibetta, 30 luglio 2013

Informazioni su Associazione Donne Romene in Italia - A.D.R.I.

A.D.R.I isi propune să încurajeze și promoveze integrarea românilor imigranți în societatea italiană, cu o atenție deosebită la realitatea emigrantelor române, de multe ori obligate să lase copiii lor în țară; să contribuie la susținerea coeziunii familiale, la cresterea gradului de constientizare a comunitatii asupra fenomenului copiilor lasati singuri in Romania, in urma plecarii parintilor la munca in strainatate, si sa contribuie la ridicarea factorului de echilibru al persoanelor care traiesc departe de tara, precum și la conștientizarea riscurilor la care sunt supuse persoanele singure, menținerea legăturii vii dintre emigrantele și emigranții români aflați în Italia cu țara si limba de origine. Sustinerea si aplicarea Proiectului "Te iubeste mama!" (c) Proiect tutelat de copyright 2011 A.D.R.I. si propone di valorizzare e supportare la condizione femminile, dell’immigrata romena, nella vita familiare e professionale e il suo positivo contributo al processo di integrazione nella società italiana. Tenendo conto della centralità della donna nella famiglia immigrata romena, del suo ruolo fondamentale nell'economia della famiglia e nell'attivazione dei rapporti sociali. Favorire e promuovere l’integrazione degli immigrati romeni nella società italiana, con particolare attenzione alla realtà delle immigrate romene, spesso obbligate a lasciare i figli in patria; Contribuire a mantenere vivo il legame delle immigrate e degli immigrati romeni presenti in Italia con il paese di origine, sostegno alla genitorialità a distanza. https://teiubestemamasilviadumitrache.wordpress.com/about/ Address adri_milano@live.it Website http://www.teiubestemama.it http://dumitrachesilvia.wordpress.com/ http://www.cuccagna.org/portal/IT/handle/?page=progetti_sportellodonna http://www.ciaoromania.ro/membri-2/membri-affiliati-2/associazione-donne-romene-in-italia-a-d-r-i/

3 commenti su “La madre molto amata (Mult iubita mama) – Nicoleta Nicolau

  1. Aurelia Camelia Catrina
    luglio 25, 2014

    Ho letto con le lacrime negli occhi questa poesia….anch’io sono una delle mamme che hanno dovuto partire da casa,lasciare indietro una vita,per assicurare una vita migliore ai suoi famigliari….congratulazioni,per questi versi ….che esprimono,una realta’ vissuta da tante donne rumene…

    • Associazione delle Donne Romene in Italia - A.D.R.I.
      luglio 26, 2014

      Grazie mille, un abbraccio di cuore!

    • Nicoleta Nicolau
      luglio 26, 2014

      Carissima “madre”, so cosa provi. Infatti, questa poesia l’ho scritta mettendomi nei panni delle madri o meglio dei figli che restano a casa. I figli sono parte di noi, del nostro cuore. Qualcosa ne so visto che anch’io ne ho due. Solo il pensiero di doverli lasciare anche per un giorno, ci fa stare male. Ti auguro tutto il bene del mondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...