"Te iubeste mama!"/"Mamma ti vuole bene!"

Proiectul “Te iubeste mama!” menit sa faciliteze comunicarea audio-vizuala gratuita online intre copiii ramasi in Romania si parintii acestora, care sunt la munca in Italia. Scopul principal este acela de a preveni si diminua numarul de cazuri sociale in randul copiilor ramasi acasa si sustinerea rolului parental la distanta./Comunicazione audio-visiva a distanza; uno strumento di sostegno alla genitorialità transnazionale: si rivolge alle mamme e ai papà che hanno i figli e la famiglia in un altro Paese, accompagnandoli nel difficile compito di conciliare la vita lavorativa in Italia con le esigenze della famiglia lontana.

«La mamma ti vuol bene»: un clic per dirlo

A Mombello un progetto per aiutare le tante badanti romene ad essere vicine ai propri figli in patria

In sacrestia webcam e skype gestite da padre Ciobanu: «Ci serve ad aiutare i nostri orfani bianchi»

DSCF8001

 Far sentire più vicine ai propri figli le donne che sono venute in Italia a lavorare. E’ questo l’obiettivo di ”La mamma ti vuole bene”, progetto sperimentale nato a Milano ma che oggi, grazie all’impegno di Silvia Dumitrache, presidente dell’associazione delle donne romene in

Italia, e alla disponibilità di padre Costantin Ciobanu, sbarca anche a Limbiate. Proprio il sacerdote della comunità ortodossa che si ritrova nella chiesa situata all’interno dell’area ex Antonini di Mombello infatti ha messo a disposizione in sacrestia una postazione computer dotata di webcam e skype. Grazie a questa semplice tecnologia, che è stata allestita anche in moltissime biblioteche della Romania, le migliaia di donne romene che vivono in questo angolo di Brianza, prima o dopo la messa della domenica o le altre funzioni religiose della settimana, possono non solo sentire al telefono ma anche vedere su uno schermo i propri famigliari.

DSCF8005

”E’ importante avere un tipo di comunicazione di questo tipo – dichiara Dumitrache – perché è attiva e serve a rassicurare i nostri i figli a casa e i nostri genitori anziani di tutto il nostro amore, anche a distanza. C’è una grande diversità tra sentirsi al telefono e guardarsi negli occhi”.

A far scattare la scintilla alla donna, ex redattrice di una rivista di cultura giunta in Italia nel 2002 per curare il figlio afflitto da una malattia cronica, è st stato un servizio televisivo visto tempo fa su Raitre. ”Veniva raccontata la storia di tre ragazzini rumeni che si sono tolti la vita a causa della mancanza della mamma che era all’estero a lavorare. Purtroppo – spiega Silvia Dumitrache – casi di questo genere sono sempre più frequenti in Romania”. Per evitare di fare qualcosa in prima persona cercando di diffondere il più possibile l’iniziativa ”La mamma ti vuole bene”.

Si tratta di un progetto pilota di comunicazione – precisa la presidente dell’associazione delle donne rumene in Italia – che è stato scelto dalla fondazione Vodafone Romania e approvato anche dall’assessorato alla Cultura del comune di Milano, che in quattro biblioteche di quartiere ha messo a disposizione una postazione computer dotata di webcam e skype. A Limbiate a fare da veicolo di comunicazione è stata la parrocchia ortodossa. Grazie a padre Ciobanu siamo riusciti a informare tutti i fedeli di questa opportunità”.

Il Cittadino di Monza e Brianza/Video: Limbiate, un progetto di comunicazione per unire Italia e Romania

Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.teiubestemama.it

Fabio Cavallari

Il giornale “Il Cittadino di Monza e Brianza” del 29.12.12. VS2912-MLIM01

Ex Antonini

Il sacerdote della comunità ortodossa che si ritrova nella chiesa situata all’interno dell’area ex Antonini di Mombello infatti ha messo a disposizione in sacrestia una postazione computer dotata di webcam e skype.

Photo0403

Grazie a questa semplice tecnologia, che è stata allestita anche in moltissime biblioteche della Romania, le migliaia di donne romene che vivono in questo angolo di Brianza, prima o dopo la messa della domenica o le altre funzioni religiose della settimana, possono non solo sentire al telefono ma anche vedere i propri famigliari.

“Il Cittadino di Monza e Brianza” 29.12.12  VS2912-MLIM01

Informazioni su Associazione Donne Romene in Italia - A.D.R.I.

A.D.R.I isi propune să încurajeze și promoveze integrarea românilor imigranți în societatea italiană, cu o atenție deosebită la realitatea emigrantelor române, de multe ori obligate să lase copiii lor în țară; să contribuie la susținerea coeziunii familiale, la cresterea gradului de constientizare a comunitatii asupra fenomenului copiilor lasati singuri in Romania, in urma plecarii parintilor la munca in strainatate, si sa contribuie la ridicarea factorului de echilibru al persoanelor care traiesc departe de tara, precum și la conștientizarea riscurilor la care sunt supuse persoanele singure, menținerea legăturii vii dintre emigrantele și emigranții români aflați în Italia cu țara si limba de origine. Sustinerea si aplicarea Proiectului "Te iubeste mama!" (c) Proiect tutelat de copyright 2011 A.D.R.I. si propone di valorizzare e supportare la condizione femminile, dell’immigrata romena, nella vita familiare e professionale e il suo positivo contributo al processo di integrazione nella società italiana. Tenendo conto della centralità della donna nella famiglia immigrata romena, del suo ruolo fondamentale nell'economia della famiglia e nell'attivazione dei rapporti sociali. Favorire e promuovere l’integrazione degli immigrati romeni nella società italiana, con particolare attenzione alla realtà delle immigrate romene, spesso obbligate a lasciare i figli in patria; Contribuire a mantenere vivo il legame delle immigrate e degli immigrati romeni presenti in Italia con il paese di origine, sostegno alla genitorialità a distanza. https://teiubestemamasilviadumitrache.wordpress.com/about/ Address adri_milano@live.it Website http://www.teiubestemama.it http://dumitrachesilvia.wordpress.com/ http://www.cuccagna.org/portal/IT/handle/?page=progetti_sportellodonna http://www.ciaoromania.ro/membri-2/membri-affiliati-2/associazione-donne-romene-in-italia-a-d-r-i/

2 commenti su “«La mamma ti vuol bene»: un clic per dirlo

  1. Pingback: «La mamma ti vuol bene»: un clic per dirlo | ADRI

  2. mocanu ioana laura
    luglio 16, 2013

    buon giorno sono una ragazza di 24 anni rumena da 7 anni vivo momentagniamento con mio compagnio ,pero o problema che in romania o lasciato le mie mie bimbe da mio ex copagnio che ora e morto miei so gente un po ubriaca diciamo ora mi trovo senza lavoro in italia e o ricevuto una notizia ogi che asistenti sociali prendera le bimbe si non riusciro a prenderle di la come poso fare nessuno nn i aiuta e nessuno nn crede come siamo messi lui laora per 700 al messe come poso manda si nn riesco aria fine messe vi preo chi mi po da un aiuto per riprendermi le bimbe sono senza anima e so psihicamentte finita senza miei imbi non vivo oglio mori si non o bimbi vicino me……scusatemi la scritura ma tuto o imparato me stessa graie per mio piccolo spazio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: